BLOG

Washington val bene una messa… Il secondo presidente cattolico è arrivato, che farà?

Giornalista e saggista
Washington val bene una messa… Il secondo presidente cattolico è arrivato, che farà?

Chiesa e politica negli Usa. Come scrivo oggi (sabato 23 gennaio) su Il Riformista pagina 8, la Chiesa ha finora preferito prendere la strada corta del “valore non negoziabile” della difesa della vita solo nel senso dei non ancora nati, difendendo molto meno la vita di quelli che già vivono.

Una contraddizione interna, questa sul tema dell’aborto, come il prof. Massimo Faggioli (Villanova University) ha spiegato in una recente intervista in occasione dell’uscita del suo libro Joe Biden and Catholicism in the United States (traduzione italiana tra pochi giorni per Morcelliana Editrice):

“È la questione più complicata per Biden e per qualsiasi cattolico nella vita pubblica ovunque, soprattutto negli Stati Uniti, su questo non c’è dubbio. Qui Biden ha adottato una posizione che è tipica, direi, del cattolicesimo del XX secolo cioé la distinzione tra la tua fede personale e quanto come politico cattolico hai dovuto accettare. E quello che tu come politico cattolico, al servizio dell’intera nazione, puoi imporre o legiferare. E quindi questo è molto tipico, direi, di un cattolicesimo vecchio stile, legato alla Chiesa cattolica del Concilio Vaticano II, il Vaticano II dopo gli anni ’60. Ed è qualcosa che in questi ultimi anni è diventato molto impopolare con la nuova generazione di cattolici conservatori che hanno fatto un movimento di rifiuto, non solo della piattaforma pro-choice, ma dell’intero concetto di distinzione tra la tua vita personale di cattolico e quello che puoi fare tu come politico cattolico nella vita pubblica. E così qui Joe Biden, in un certo senso, è un sopravvissuto del cattolicesimo del XX secolo”,

in un paese che è diventato sempre di più multiculturale e multireligioso. E dove la distinzione tra Stato e Chiesa impedisce ad un presidente legato ad una confessione religiosa specifica di superare i limiti imposti dalla Costituzione.

Temi che rendono molto complesso il rapporto tra cattolicesimo, Chiesa, vescovi, e politica. Nella volontà espressa da Biden di riconciliare il paese, si vedrà se riesce a riportare il dialogo tra le varie espressioni del cattolicesimo. A patto di trovare una sponda favorevole tra i vescovi, anche loro piuttosto divisi e con idee diverse su cosa significhi essere cattolici in una realtà multiculturale e multireligiosa.

Contenuti sponsorizzati

Commenti


SCOPRI TUTTI GLI AUTORI