Dopo l’attrice Matilda De Angelis e la cantante Elodie è il turno della top-model Vittoria Ceretti sul palco del Festival di Sanremo. Compito arduo: sia la prima che la seconda madrina della 71esima edizione della kermesse hanno fatto un figurone. Ceretti ha 23 anni ed è alta un metro e 76 centimetri. È un’eccellenza internazionale nella moda, una delle più apprezzate al mondo.

Ceretti non ha ancora 23 anni: li compirà il prossimo 23 giugno. È bresciana. Ha esordito a 14 anni nel mondo della moda, lanciata dall’agenzia Elite. È diventata un volto per Dolce&Gabbana, Armani e Versace. È apparsa sulla copertina di numerose edizioni di Vogue, compresa quella americana ed è stata già inserita dal sito models.com tra le “icone” del settore.

“Per i primi due anni mia madre mi ha seguita dappertutto: era con me anche durante il primo provino. Ad un certo punto ci siamo guardate e ci siamo dette ‘andiamocene’. Erano tutte altissime, di una bellezza ultraterrena: poi è passato uno dell’agenzia che ci ha detto di rimanere”, ha raccontato al Corriere della Sera. E così si è conquistata la stima da parte del compianto Karl Lagerfeld: è stata la sua musa.

È una delle icone di Chanel. È sposata con Matteo Milleri, deejay del duo Tale of Us. Per lei è un debutto quello di stasera, da conduttrice. “Sono una chiacchierona, me la caverò”. Amadeus ha detto di averla voluta, come per Matilda De Angelis, perché volto della Generazione Z italiana.

L’anno scorso, a gennaio 2020, Ceretti era rimasta vittima di un furto nel suo appartamento di Milano. I ladri hanno scassinato l’ingresso dell’abitazione e hanno prelevato abiti firmati e gioielli per una refurtiva di circa 80mila euro.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.