BLOG

I cittadini hanno fatto la loro parte, ora tocca al Governo

Ambientalista
I cittadini hanno fatto la loro parte, ora tocca al Governo

I dati sulla mobilità di Apple ci dicono che rispetto a gennaio gli italiani hanno ridotto la mobilità dell’85%, i tedeschi del 46%, mentre in Gran Bretagna la mobilità è stata ridotta del 70%.
Questo significa due cose: che le restrizioni imposte dal Governo italiano sono le più dure e che gli italiani rispettano queste restrizioni. Questi dati sono difficilmente incontrovertibili. Da qui alcune considerazioni personali.

Il racconto sugli italiani come popolo dedito solo alla violazione delle regole è una fakenews alimentata da media in cerca di scoop, da siti in cerca di capri espiatori e, mi dispiace dirlo, anche da parte di Sindaci che hanno fatto un uso spropositato di risorse per individuare persone che stavano violando le norme, ma che certo non stavano contagiando nessuno.

Penso all’uso di droni per multare chi correva o prendeva il sole da solo. Mi auguro che, passato questo momento, i Sindaci provino imbarazzo per quanto hanno fatto vantandosene pure e chiedano scusa.

L’aspetto più importante però è un altro, la Germania che è entrata in emergenza dopo di noi, nonostante una mobilità dei cittadini che è quasi il doppio di quella degli italiani, è quasi pronta per entrare nella seconda fase. Questo significa una cosa, che stare in casa è certamente importante, ma è solo una parte della soluzione, il resto è nelle mani del governo che deve fare la sua parte: rendere disponibili i dispositivi di sicurezza, screening di massa, isolamento reale per i positivi, app di tracciamento. Non deve inventare nulla, basta copiare quello che hanno fatto altri. Deve però essere veloce, a noi non interessano le task force, interessa poter aprire la porta, ne va della nostra salute mentale e della tenuta economica del Paese.

Contenuti sponsorizzati

Commenti


SCOPRI TUTTI GLI AUTORI