BLOG

Il prezioso lavoro per raccontare il messaggio di San Francesco

Esperto in comunicazione
Il prezioso lavoro per raccontare il messaggio di San Francesco

Un anno fa circa su questo blog scrivevo della lezione di comunicazione firmata da Padre Enzo Fortunato che con la sua rubrica #Buongiornobravagente donava speranza a un’Italia nella morsa della pandemia.

È passato un anno, il grande lavoro di padre Enzo continua senza sosta; si tratta di un lavoro prezioso volto a comunicare il più possibile il messaggio di San Francesco.

L’ultima in ordine di tempo è Un mese con San Francesco”  web serie curata da Eugenio Bonanata e prodotta dalla rivista San Francesco in collaborazione con Telepace. 31 video (dall’1 al 31 ottobre), sul Santo di Assisi realizzata in occasione della ricorrenza del 4 ottobre che ruota attorno a luoghi, gesti, episodi e curiosità tratte dalla vita del Poverello di Assisi. Padre Enzo sarà il narratore con l’obiettivo di andare al cuore della vita di Francesco perché, come sottolinea lo stesso Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi,” molti  parlano di Francesco ecologista, di Francesco pacifista, di Francesco pauperista, di un Francesco ‘sbiadito’ che diventa uomo per tutte le stagioni, di Francesco giovane, di Francesco ‘playboy’. Non tutti però vanno al tronco. Ci si sofferma solo sui rami. Credo invece ci sia da conoscere il tronco. E il tronco è la vita di Francesco che con le sue radici affonda, si aggrappa e si nutre della vita di Cristo”.

La serie, inoltre, consente anche di ripercorrere il magistero di Papa Francesco che è fortemente legato alla spiritualità francescana.

Ma la web serie non sarà l’unico appuntamento francescano del prossimo ottobre. Stesso mese, ma mezzo diverso. Protagonista, questa volta, la forza della fotografia per celebrare i 100 anni della rivista “San Francesco”, è questo il senso della mostra “Francesco ieri e oggi 100 anni di comunicazione e cultura francescana” che si terrà al Maxxi di Roma dal 5 al 24 ottobre. 12 scatti ispirati al meraviglioso racconto di San Francesco fatto da Giotto tra fine 1220 e inizio 1300.

Marina Alessi, Silvia Amodio, Maria Vittoria Backaus, Fabio Bonanno, Settimio Benedusi, Francesco Cito, Angelo Ferrillo, Franco Fontana, Giovanni Gastel, Efrem Raimondi, Fernando Scianna e Oliviero Toscani, sono questi i fotografi che con i loro scatti interpretano il messaggio francescano, quel messaggio che deve essere necessità quotidiana.

E se da un lato questa necessità si trasmette in questa mostra dove il raccontare diventa raccontarsi, dall’altro è fondamentale che il cuore dell’insegnamento di Francesco sia motore in ogni aspetto del nostro agire quotidiano. La pandemia ci ha fatto molto riflettere sulla nostra fragilità, ma purtroppo siamo bravi a enfatizzare e bravissimi a dimenticare.

Invece no! Il messaggio di San Francesco non può essere dimenticato, perché è luce; una luce che deve essere sempre accesa.

Per questo, a tal proposito, è una bellissima notizia il disegno di legge del Governo che prevede l’introduzione di disposizioni per la celebrazione dell’ottavo centenario della morte di San Francesco d’Assisi, che ricorre nell’anno 2026.

SCOPRI TUTTI GLI AUTORI