Il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti ‘smonta’ parte dell’impianto costruito dal suo predecessore Marco Bussetti per l’esame di Maturità. La circolare firmata dall’esponente grillino contiene due importanti novità per l’esame di Stato che svolgeranno gli studenti a partire dal prossimo giugno: sarà reintrodotta, dopo un anno di assenza, il tema di Storia nelle tracce della prima prova, quella di italiano. Inoltre è stato cancellato il ricorso alle tre buste per l’avvio della prova orale, anche questa una novità introdotta dall’ex ministro Bussetti.

Una pesante bocciatura per l’operato dell’ex titolare del dicastero dell’Istruzione e una giravolta importante anche dello stesso Fioramonti, che dopo essere entrato in carica aveva annunciato di non voler ritoccare a sua volta l’esame di Maturità.

L’EDUCAZIONE AMBIENTALE – Intervistato da Skuola.net il ministro ha anche annunciato l’introduzione dal settembre 2022 dello studio dell’educazione ambientale: “Formeremo gli insegnanti – ha spiegato Fioramonti – La nuova materia si chiamerà Educazione civica rimodulata in chiava di sostenibilità, un concetto sociale, ambientale ed economico sulla base dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Per un’ora a settimana, ricavata all’interno del monte orario già previsto, dalla prima elementare all’ultimo anno delle superiori potranno confrontarsi con argomenti di stretta attualità per diventare cittadini responsabili”.