Giorgio Fabretti, erede del Principe della Romana Antichità, Àrcade, Arcidruido, studi post-laurea ad Oxford, Columbia, Berkeley, docente emerito della Sapienza di Roma ed altre Università, in antropologia, biostoria, geopolitica, epistemologia. Ha pubblicato decine di libri. Ha vissuto in 170 culture e 50 conflitti, per studiare il Sapiens come DNA in estinzione mutante. È considerato massimo filosofo post-darwiniano, per la sua ‘copernicana’ “Teoria dell’Involuzione” di tutte le specie, in quanto codici genetici temporizzati con algebre in natura; superando così il paradigma in parte ideologico di “Evoluzione”. In geopolitica è andato oltre l’ideologica “lotta di classe”, con la più scientifica “lotta di specie”.

SCOPRI TUTTI GLI AUTORI