BLOG

Berlino il muro caduto e quelli da abbattere a 31 anni di distanza

Esperto in comunicazione
Berlino il muro caduto e quelli da abbattere a 31 anni di distanza

9 novembre 1989. La data più importante della storia recente, il giorno che ha cambiato il corso dell’Europa, il momento in cui quello che sembrava impossibile è accaduto in pochi istanti  scrivendo la parola fine a una delle più dolorose pagine di sofferenza vissute nel dopoguerra. L’ultimo atto di un processo iniziato qualche anno prima con un grande protagonista: San Giovanni Paolo II, speriamo possa essere proclamato presto Compatrono d’Europa, e quelle sue parole dette nella Messa d’Intronizzazione.

La caduta del Muro di Berlino.

Sono passati 31 anni da quella incredibile notte, il mondo è profondamente cambiato eppure la lezione del Muro sembra non essere servita a molto. Ogni muro è un errore e se quello simbolo della storia recente è andato giù da più di tre decenni, ve ne sono ancora molti da abbattere. Stiamo vivendo un’esperienza, quella del Coronavirus, tremenda che mai nessuno avrebbe pensato di dover affrontare. È questo il momento in cui capire e rimarcare con forza il concetto che nessuno si salva da solo, è questa l’opportunità di sottolineare quanto sia poco logico, oltre che fortemente ingiusto, alzare delle barriere fisiche e mentali tra noi che siamo tutti fratelli.

La necessità di continuare a sostenere la creazione di ponti è fondamentale per il mondo che verrà.

Ricordiamolo sempre, ricordiamolo oggi 9 novembre.

 

Contenuti sponsorizzati

Commenti


SCOPRI TUTTI GLI AUTORI