L’ex presidente egiziano Hosni Mubarak, per 30 anni al guida del Paese (dal 1981 al 2011), è morto dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva. A riferirlo su Twitter sono i media locali. Negli ultimi giorni le condizioni di salute dell’ex presidente egiziano erano rapidamente peggiorate.

Mubarak era stato spodestato dal suo lungo potere trentennale nel gennaio 2011, con la rivoluzione che ha seguito i moti in Tunisia e altri paesi arabi. Mubarak venne costretto alle dimissioni l’11 febbraio 2011 dopo giorni di violenti scontri tra esercito e manifestanti. Simbolo della protesta divenne piazza Tahrir, al Cairo, che accolse la notizia delle dimissioni con festeggiamenti durati per ore.

L’ex presidente venne poi condannato nel 2012 all’ergastolo per corruzione e per aver ordinato l’eliminazione di 239 oppositori. Dopo cinque anni, nel 2017, venne scagionato dalla Corte di Cassazione egiziana da ogni accusa e condanna in seguito alla revisione dei processi chiesta dai suoi avvocati. Mubarak riacquistò la piena libertà il 24 marzo 2017.