Inter e Napoli non approfittano del passaggio falso della Juve a Lecce sprecando la possibilità di guadagnare punti sulla formazione di Maurizio Sarri. Nona giornata di serie A segnata da pareggi pesanti in vetta alla classifica che consentono ad AtalantaRoma e Lazio di accorciare il gap e rimettersi in corsa per la zona Champions.

Dopo il pareggio di rigore dei Campioni d’Italia a Lecce (1-1, Dybala-Mancosu), l’Inter di Conte non riesce a superare il Parma, recuperando nella ripresa con Lukaku il ribaltone dei ducali (Karamoh-Gervinho) dopo l’iniziale vantaggio di Candreva. Continua a non convincere il Napoli di Carlo Ancelotti, ancora alle prese con esperimenti poco fruttuosi. Solo 1-1 in casa della Spal. Non basta il gol lampo di Milik: i ferraresi pareggiano poco dopo con Kurtic.

Ne approfitta l’Atalanta, terza a -3 dalla vetta. Ben sette i gol rifilati all’Udinese, passata addirittura in vantaggio con Lukaku. Il ciclone orobico ribalta il risultato e dilaga con la tripletta di Muriel, la doppietta di Ilicic e i gol di Pasalic e Traore. Torna a vincere la Roma che supera di misura il Milan. Gara sbloccata da Dzeko prima del pareggio di Theo Hernandez. A decidere il match dell’Olimpico è Nicolò Zaniolo.

Nel posticipo festeggia anche la Lazio che espugna Firenze con le reti della coppia d’attacco Correa-Immobile. Non basta all’undici di Vincenzo Montella il momentaneo pareggio di Federico Chiesa. Successo all’esordio sulla panchina del Genoa per Thiago Motta. L’ex centrocampista italo-brasiliano risolleva i grifoni e rimonta il Brescia, avanti grazie a un eurogol del baby-prodigio Sandro Tonali. Cambi mai così vincenti, a segno i tre subentrati: Agudelo, Kouame, Pandev.

Continua il momento di affanno del Torino bloccato in casa dal Cagliari. Zaza risponde al gol iniziale di Nandez ed evita ulteriori grattacapi a Walter Mazzarri. Vittoria in rimonta anche per il Bologna di Sinisa Mihajlovic, assente in panchina perché impegnato nel terzo ciclo di chemio in ospedale, che supera la Sampdoria. Palacio più Bani rendono inutile l’1-1 di Gabbiadini. Sorride il Sassuolo che nell’anticipo di venerdì scorso ha espugnato Verona con la rete di Djuricic.

Domani, martedì 29 ottobre, si ritorna in campo per il turno infrasettimanale valevole per la decima giornata.

La classifica della Serie A dopo la nona giornata:

Juventus 23
Inter 22
Atalanta 20
Napoli 17
Roma 16
Lazio 15
Cagliari 15
Parma 13
Fiorentina 12
Bologna 12
Torino 11
Milan 10
Udinese 10
Bologna 9
Sassuolo 9*
Verona 9
Lecce 8
Genoa 8
Brescia 7*
Spal 7
Sampdoria 4
* Una partita in meno