BLOG

Diario da un paese in zona rossa, 7-8 novembre

Esperto in comunicazione
Diario da un paese in zona rossa, 7-8 novembre

San Marco Argentano (Cs), sabato 7 novembre

È inutile dire che la giornata è stata segnata dall’incredibile caso relativo al Generale Cotticelli; ho scritto un pensiero qui, l’unica cosa che posso dire è che più riguardo quelle immagini del servizio di “Titolo V” più capisco che la Calabria è stata abbandonata in piena pandemia, e non è colpa di uno solo. I calabresi non meritano tutto questo!

E intanto il Tar ha confermato la zona rossa.

Manca un mese all’inizio del Natale. Eh sì, al mio paese i festeggiamenti iniziano dalla Vigilia dell’Immacolata, una giornata scandita da tanti appuntamenti che non si possono raccontare, vanno vissuti. Un mix di cose che, a quanto pare, quest’anno non ci sarà.

Anzi, una cosa non mancherà: le cose fritte tipiche calabresi con la sarda.

Ecco, Covid, rassegnati perché quelle ci saranno.

Con buona pace della zona rossa.

P.S. Joe Biden è il nuovo Presidente degli Stati Uniti, notizia arrivata adesso.

_____________________________________________________________

San Marco Argentano (Cs), domenica 8 novembre

Domenica di sole e di silenzio. Santa Messa, ma paese senza il tradizionale mercato domenicale. Stare a casa mi ha fatto riscoprire lo scalda ‘Nduja.

Continuano le polemiche circa la sanità visto che in tanti hanno contestato la nomina del nuovo Commissario Zuccatelli con la diffusione un video in cui parla di mascherine.

A volte mi chiedo se è tutto vero…

L’Inter ha pareggiato 1-1 contro l’Atalanta, non un cattivo risultato però andiamo alla pausa con qualche rammarico.

Non molliamo!

Contenuti sponsorizzati

Commenti


SCOPRI TUTTI GLI AUTORI