“Non pagherò la multa, farò ricorso”. A parlare è il gestore del bar di Salerno multato ieri dalla polizia municipale per il mancato uso della mascherina nel proprio esercizio, in base all’ultima ordinanza del governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Un commerciante furioso perché, stando alla sua versione dei fatti, non indossava la mascherina “solo stavo bevendo un bicchiere d’acqua. Ho la testimonianza della mia collaboratrice e di un cliente”. Il proprietario del bar, assieme ad un parrucchiere e a un negozio di poste private, hanno ricevuto sabato le prime maxi multe da mille euro disposte dalla Regione per fare fronte alla risalita dei contagi di Coronavirus.

Il gestore del bar quindi commenta con amarezza la vicenda: “Siamo stati chiusi sessanta giorni per via della pandemia. Questa multa non ci voleva proprio Io già facevo entrare i miei clienti solo con la mascherina e, dopo l’ordinanza regionale, sono stato ancora più categorico”, sottolinea quindi il commerciante.

COMUNE DI SALERNOCONTROLLI DISPOSIZIONI ANTI-COVID, PRIME TRE MULTE DA MILLE EURO PER MANCATA MASCHERINA Questa…

Gepostet von Vincenzo Napoli am Samstag, 25. Juli 2020

Per il sindaco Vincenzo Napoli invece la maximulta “è giusta e va applicata senza sconti a nessuno. Non solo i gestori degli esercizi commerciali ma anche i clienti devono rispettare le norme. Serve una battaglia di tutti per sconfiggere questo virus. Ognuno di noi deve fare la propria parte. Gli atti repressivi sono la soluzione estrema che verranno comunque applicati se la situazione non cambia”.

LA SITUAZIONE CORONAVIRUS IN CAMPANIA – Tornano a salire i nuovi casi di Coronavirus registrati in Campania dopo la forte frenata di venerdì, quando l’Unità di Crisi della Protezione civile ne aveva comunicati ‘solo’ sei. Sabato sono infatti 21 i tamponi positivi su 2.434 test effettuati, col totale che sale così a 4.901 su 322.294 tamponi effettuati.

Resta fortunatamente fermo a 434 il numero di vittime, mentre sale a 4.126 il numero di guariti, 12 in più rispetto alla giornata di venerdì.