BLOG

Una strana coppia che incuriosisce

Giornalista e saggista
Una strana coppia che incuriosisce

La “strana coppia” è formata da mons. Vincenzo Paglia, arcivescovo cattolico, presidente della Pontificia Accademia per la Vita e da Luigi Manconi, sociologo, già docente universitario, politico di sinistra (da Lotta Continua a senatore prima dei Verdi poi DS e PD), scrittore. I due hanno preparato un libro che esce martedì 20 aprile. Il titolo è affascinante e accattivante: “Il senso della vita”. ed il sottotitolo recita così: “conversazioni tra un religioso e un pococredente“.

Non è un errore: è detto esattamente “pococredente”, tutto attaccato.

Il tema è interessante per la “strana coppia” che dialoga: un arcivescovo cattolico e un sociologo militante politico.  Come specifica la scheda preparata dalla Casa editrice (già, l’editore è Einaudi, dunque abbiamo a che fare con un prodotto di alto livello) il libro presenta “un confronto tra due concezioni del mondo distanti e, per certi versi, inconciliabili: una ispirata da un profondo senso religioso, l’altra immersa nella società e nella concretezza delle sue contraddizioni e delle sue sofferenze. Ma entrambe tese a cercare, di fronte ai dilemmi che attraversano la vita  quotidiana, il significato delle nostre scelte”.

A quanto sembra il titolo corrisponde al contenuto: una riflessione a tutto campo sul senso della vita in un’epoca di scombussolamento pandemico globale. Del resto mons. Paglia non è nuovo ad entrare nelle questioni di fondo sul “senso della vita” e si dimostra sempre capace di leggere e interpretare in maniera aggiornata gli aspetti fondamentali del cristianesimo in rapporto al mondo contemporaneo. Una delle frasi che preferisce citare, di Giovanni XXIII, è quella secondo cui il Vangelo non cambia, siamo noi che nelle diverse epoche storiche cambiamo e riusciamo a capirlo meglio. E va di pari passo con l’espressione di Papa Francesco: siamo davanti ad un vero e proprio cambio d’epoca, non un’epoca di cambiamento.

Ed in effetti proprio lo sconquasso portato dal Covid-19 sull’economia, la politica, la vita quotidiana, sui modelli di sviluppo, sul ruolo della scienza, sui sistemi sanitari, sull’ecologia, rende attuale, urgente, pressante, una riflessione a tutto campo capace di attualizzare la “dottrina” per farle parlare un linguaggio che incida sulla realtà e faccia riflettere ognuno di noi. E, ne sono certo, in questo tentativo, il dibattito non mancherà!

Commenti

SCOPRI TUTTI GLI AUTORI