Si è svolto a Roma sabato 10 ottobre il concorso per la selezione di 90 giornalisti professionisti da utilizzare in qualità di redattore con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato finalizzato, in caso di positivo inserimento in Azienda, alla successiva assunzione a tempo indeterminato. Nella Fiera di Roma si sono svolte le prime selezioni a cui ha partecipato il 74% degli iscritti, in partenza 3.722.

Una percentuale molto alta a confronto con la precedente selezione giornalisti Rai del 2015, quando a Bastia Umbra si arrivò al 56% dei 4.975 candidati. Nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, seguendo un rigido protocollo approvato dalla ASL RM3, competente per territorio, la selezione si è svolta suddividendo i candidati per regioni in sette padiglioni, in tavoli singoli a 2 metri e mezzo di distanza l’uno dall’altro. La convocazione in orari diversi e gli accessi separati hanno garantito il pieno rispetto delle norme, con ingressi distanziati la mattina e un deflusso ordinato al termine della prova.

Le risorse individuate saranno assegnate alle redazioni giornalistiche delle sedi aziendali ubicate nelle regioni/province autonome secondo la ripartizione territoriale sulla base delle esigenze di informazione giornalistica dell’Azienda. La procedura per titoli e prove è finalizzata alla formazione di graduatorie regionali da utilizzare per l’assegnazione degli idonei vincitori alle diverse
sedi, in base ai posti messi a bando e alla scelta manifestata dai candidati. L’elenco degli ammessi è stato diffuso sul sito web dell’azienda nell’area riservata.