Il tema degli incidenti sul lavoro continua ad essere al centro delle cronache. Durante l’anno solare del 2018 sono state 1.133 le denunce di infortunio con esito mortale presentate all’Inail, Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul lavoro. Dall’inizio di questo 2019, invece, sono più di 700 i morti sul posto di lavoro. Considerando che nel solo mese di ottobre sono stati segnalati una decina di casi di incidenti, i dati potrebbero aumentare entro la fine dell’anno.

L’INCIDENTE – L’ultima notizia è quella che vede coinvolta una bracciante agricola di 56 anni a Campoli del Monte Taburno, in provincia di Benevento. Questa mattina la lavoratrice, impegnata nella raccolta delle olive, ha perso la vita poco dopo le 8. Mentre era alla guida di un trattore con un sollevatore a rimorchio nella strada di contrada Valle Di Maio, la donna ha perso il controllo del mezzo che si è ribaltato, travolgendola.

Gli altri colleghi presenti in zona hanno tentato di soccorrerla nell’immediato, ma senza successo. Le grandi dimensioni del mezzo non hanno facilitato l’estrazione dell’operaia agricola. Soltanto l’aiuto dei Vigili del fuoco accorsi sul posto da Vitulano e Benevento ha potuto liberare la donna, che però ormai era deceduta. La salma è stata trasportata alla sala mortuaria dell’ospedale Rummo di Benevento, per essere sottoposta agli esami medico legali. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per definire nei dettagli la dinamica dell’incidente.

Redazione