A 74 anni è morto il giornalista e scrittore Gianni Mura. Firma storica di Repubblica, Mura si è spento questa mattina all’ospedale di Senigallia (Ancona), per un improvviso attacco cardiaco. Lo scrive lo stesso quotidiano fondato da Eugenio Scalfari, con il quale Mura collaborava dal 1976.

Era nato nel 1945 a Milano, è stato allievo di Gianni Brera, altra firma storica del giornalismo sportivo. Ha scritto per la Gazzetta dello Sport. I suoi racconti, dal calcio al ciclismo al tennis, e le sue interviste, hanno segnato pagine memorabili dello sport italiano e non solo. Sul settimanale di Repubblica Il Venerdì ha curato la rubrica eno-gastronomica Mangia e Bevi. Nel 2007 il suo romanzo d’esordio, Giallo su giallo, un noir ambientato durante il Tour de France, che si è aggiudicato il premio Grinzane – Cesare Pavese per la narrativa. .

“La sua rubrica domenicale Sette giorni di cattivi pensieri è stata un appuntamento fisso con i nostri lettori, anno dopo anno, come anche l’Intervista al campionato e i 100 nomi dell’anno di Mura“, scrive Repubblica.it.