Un uomo è morto e altri 11 sono rimasti feriti in una sparatoria a Minneapolis, nella città dove lo scorso 25 maggio il 46enne l’afroamericano George Floyd è stata ucciso, soffocato da 4 agenti di polizia, dando il via a proteste di massa in tutto il Paese.

Il fatto, secondo quanto riportano le autorità, è avvenuto in una zona commerciale piena di bar e ristoranti vicino al Landmark’s Uptown Theatre, nel blocco 2.900 di Hennepin Avenue.

In un video diffuso su Facebook si sentono le urla dei passanti e dei feriti, soccorsi dagli agenti e portati in ospedale con diversi gradi di gravità. La dinamica dello scontro a fuoco al momento non è chiara: agli inquirenti sono state segnalata circa 100 persone viste litigare durante la sparatoria.

Per ora non vi sono persone arrestate o indicazioni della polizia su eventuali sospetti. Importanti i danni riportati dai negozi della zona, con molte vetrine finite in frantumi perché colpite dai colpi di arma da fuoco.