Per la prima volta negli ultimi tre anni la Lega scende sotto il 21%, e il dato arriva dopo le tribolazioni dovute alla polemica con Fedez, il rapper che dal palco del Primo Maggio ha messo in piazza alcune dichiarazioni omofobe fatte da politici in area Carroccio. Rispetto alle stime della settimana scorsa, nel sondaggio Swg per il Tg La7, il partito di Matteo Salvini perde lo 0,9%, passando dal 21,8% all’attuale 20,9%.

Resta comunque la prima forza politica in Italia, staccando il Pd di meno di due punti: i dem sono stabili al 19%, ma iniziano a guardarsi alle spalle. Il terzo posto è occupato infatti da Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni è in rapida ascesa ed ha assorbito in toto l’emorragia di voti della Lega. Nell’ultima settimana registra un +1,1% e si porta al 18,7%, distante soltanto 0,3 punti dai dem. Si allarga la forbice con il Movimento 5 stelle, ora al quarto posto, che rosicchia 0,4 punti ed ora si attesta al 17,8%. Tra la Lega, primo partito, e i grillini, quarti, ci sono appena 3,1 punti.

Quinta forza politica del Paese si conferma Forza Italia, al 6,6%, davanti a Azione di Carlo Calenda, stabile al 3,5%. Seguono Sinistra Italiana al 2,9% e i Verdi al 2,1%. In coda da registrare il sorpasso di +Europa a Italia Viva: gli ex radicali guadagnano lo 0,3 dei consensi rispetto all’ultima rilevazione e si portano al 2%, mentre il partito di Matteo Renzi continua a sprofondare, perde lo 0,2% ed ora si attesta all’1,7%. Chiudono la lista Mdp Articolo 1 all’1,5% e Cambiamo! all’1%, la lista del presidente della Giunta regionale della Liguria Giovanni Toti.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.