Mancano le fiale Pfizer e la vaccinazione agli anziani è stata sospesa. E’ quanto comunica l’Asl Napoli 1 Centro annunciando che le dosi restanti devono essere utilizzate per completare l’immunizzazione del personale sanitario che tre settimane fa ha ricevuto la prima inoculazione. La vaccinazione degli over 80 dovrebbe riprendere dal 3 marzo, con i nuovi arrivi di fiale.

Nelle scorse ore il governatore campano Vincenzo De Luca aveva denunciato “la sperequazione con altre regioni nella distribuzione dei vaccini. Ciononostante in Campania sono stati raggiunti questi risultati: alle ore 17 di mercoledì 24 febbraio 2021, sono stati somministrati  59.579 vaccini per la categoria “over 80” e 21.606 per la categoria del personale scolastico. Alla stessa ora di oggi, sono 192.315 le adesioni degli “over 80″, e 21.606 quelle del personale scolastico”.

IL BOLLETTINO DEL 25 FEBBRAIO – Sono 2.385, di cui 278 identificati da test antigenici rapidi, i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 23.649 tamponi di cui 3.897 antigenici. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Campania, specificando che dei nuovi positivi 1.959 sono asintomatici, 148 i sintomatici. I guariti sono 1.214, le vittime sono 29 (15 deceduti nelle ultime 48 ore e 14 morti in precedenza ma registrati ieri). Sono 131 i posti letto di terapia intensiva occupati (656 il totale di quelli disponibili) e 1.305 i posti di degenza (3.160 quelli complessivamente a disposizione).

IL REPORT SULLA VACCINAZIONE IN CAMPANIA AGGIORNATO ALLE 7 DEL 25 FEBBRAIO

 

SCUOLA, AL VIA VACCINAZIONE A ISCHIA E PROCIDA – Saranno 1200 gli operatori scolastici di 15 Istituti di Ischia e Procida chiamati a vaccinarsi venerdì 26 e sabato 27 febbraio presso l’istituto alberghiero Telese di Ischia, che per tre giorni diventerà centro vaccinale straordinario. Anche domenica, infatti, la struttura sarà attiva, ospitando le vaccinazioni degli operatori dei centri termali convenzionati con il Sistema sanitario nazionale. L’operazione di vaccinazione massiva del personale delle scuole è stata programmata per garantire condizioni di maggiore sicurezza già nel breve periodo nel settore dell’istruzione e ridurre le occasioni di contagio potenziale da parte degli operatori scolastici. Inoltre, la peculiarità dell’insularità e il grande numero dei docenti pendolari hanno richiesto di utilizzare la procedura di vaccinazione che l’Azienda sanitaria aveva già sperimentato in altri istituti, allestendo un centro vaccinale straordinario direttamente all’interno di un Istituto scolastico.

A sette giorni dall’avvio delle vaccinazioni del personale scolastico presso l’Asl Napoli 2 Nord sono stati 6541 i soggetti vaccinati appartenenti al mondo della scuola, di cui il 68% nella fascia di età 40/55 anni ed il 10% nella fascia di età 55/65 anni. Proprio da lunedì, infatti, si stanno chiamando a vaccinazione gli operatori scolastici con età superiore ai 55 anni per sottoporli a vaccinazione con il prodotto Astrazeneca. Complessivamente, da gennaio ad oggi sono state utilizzate dalla sola Asl Napoli 2 Nord 51725 dosi di vaccino. Al fine di accelerare la conclusione della vaccinazione del personale presente nelle strutture sanitarie territoriali, l’Asl ha predisposto la vaccinazione anche per gli operatori sanitari dei centri termali convenzionati con il Sistema sanitario nazionale. Si tratta di circa 400 operatori afferenti a oltre 70 strutture termali che saranno vaccinati anch’essi presso l’Istituto Telese nella giornata di domenica. Nella medesima giornata sarà completata la vaccinazione anche per la categoria degli operatori di strutture private sanitarie non termali presenti sull’isola.

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.