Disco verde dal Consiglio dei ministri al rinvio delle elezioni amministrative a causa dell’emergenza Coronavirus in corso in Italia. L’ok allo slittamento è stato al centro della riunione tenuta oggi a Palazzo Chigi: nel testo del decreto è attesa anche la decisione definitiva sulla finestra temporale entro la quale ciascuna Regione chiamata al voto potrà indire le elezioni, che dovrebbe andare comunque tra settembre e dicembre.

Al voto sono attese sette regioni (Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche, Puglia e Valle d’Aosta) e circa mille comuni, per i quali potrebbe profilarsi l’ipotesi di un election day.

Salta quindi l’ipotesi, fortemente auspicata da alcuni governatori come Zaia (Veneto), De Luca (Campania) e Toti (Liguria), di tornare al voto già a luglio.