“La stagione delle piazze così come l’abbiamo conosciuta a novembre forse finirà e forse è già finita”. È l’avvertimento che arriva da Mattia Santori, tra i fondatori e volto delle Sardine, durante il flash mob che si è tenuta questa sera a Pesaro in piazzale Lazzerini, a pochi metri dalla piazza scelta dal leader leghista Matteo Salvini per il suo comizio.

“La politica è una cosa bellissima se fatta in un certo modo” ha aggiunto Santori,  che ha messo in guardia dal “mostro del populismo che sta distruggendo la politica e la società”.

Santori è quindi tornato sul rapporto col Governo e soprattutto con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. In merito al possibile incontro col premier, Santori ha spiegato che “se ci sarà, sarà comunque molto informale”. “La mia agenda – ha aggiunto Santori – diciamo che non è comodissima ma soprattutto l’agenda di Conte si complica ogni giorno di più. Stiamo quindi aspettando una data ma se ci sarà, sarà comunque un incontro molto informale

Per quanto riguarda invece le elezioni nelle Marche il fondatore del movimento ha precisato che all’interno del gruppo “ancora  non c’è una linea condivisa, ma ci rivedremo anche nei prossimi giorni. Quello che ci auguriamo è che il centrosinistra possa trovare un candidato condiviso e che si possa iniziare a parlare dei contenuti. Anche la scelta di un candidato civico può pagare, ma decideranno le liste che formeranno la coalizione” ha spiegato Santori.