Marco Carta assolto dall’accusa di furto, i legali: “Dai filmati emerge la sua estraneità totale”

Marco Carta assolto per il furto di magliette da 1200 euro alla Rinascente di Milano. Il pm aveva chiesto 8 mesi di carcere per il cantante che era stato arrestato il 31 maggio. Ad annunciarlo ai giornalisti, i legali di Carta Simone Ciro Giordano e Massimiliano Annetta. “Non ha commesso il fatto”, hanno spiegato i due avvocati aggiungenfo. “Dai filmati emerge l’estraneità totale di Marco dalla condotta di Fabiana Muscas”. Carta non era presente in aula dove questa mattina sono stati proiettati i video delle telecamere di sorveglianza del grande magazzino. “Oddio grazie”, il primo commento di Marco Carta chiamato dal suo legale davanti ai cronisti”.