Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione all’Irccs San Raffaele di Milano che da settimane è il ‘leader’ del medici che sostengono la tesi del Covid-19 che ha perso forza negli ultimi mesi, torna nuovamente al centro delle critiche.

Il medico ha condiviso su Twitter una vignetta del fumettista Ghisberto, noto per le sue simpatie sovraniste e più volte criticato da stampa e web per vignette offensive. Nella vignetta un vestito di nero che, circondato da pecore e con alle spalle degli altoparlanti, esclama: “Ieri in Italia sono morte 4 persone per Covid. E’ terribile!”. Di fronte a lui, un altro uomo in abiti normali gli risponde: “Ieri in Italia sono morte anche 638 persone per malattie cardiocircolatorie e 483 per tumore! Questo è davvero terribile”.

L’idea stessa di confrontare malattie e morti è particolarmente cara ai complottisti del web. Ma a stupire di più è che l’anestesista dimentichi di sottolineare come i morti per Covid, pochi per fortuna in questo periodo, derivano da una malattia infettiva. Gli altri, purtroppo, per patologie che non si trasmettono per via aerea.

E non mancano infatti i commenti contro il medico: “Tumori e infarti sono contagiosi ? Un medico non dovrebbe parlare di scienza con fini politici!”, scrive Paolo, mentre altri utenti chiedono l’intervento dell’Ordine dei Medici nei confronti dell’anestesista.