Uno scenario impressionante quello che si sono trovati di fronte i soccorritori che poco prima dell’alba di oggi, intorno alle 4, sono intervenuti sull’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto tra Modena Sud e Valsamoggia, per un grave incidente che ha coinvolto un’auto e due camion.

Il bilancio della carambola è di un morto, il conducente di uno dei mezzi pesanti, e sei feriti, tra cui un bambino che viaggiava nell’auto. La vittima è stata estratta dalle lamiere ormai senza vita, stritolato nell’impatto nella sua cabina di guida.

Il sinistro è avvenuto all’altezza del chilometro 183: nello scontro, stando ad una prima ricostruzione, uno dei camion si è ribaltato perdendo parte del suo carico, candeggina, e innescando un principio d’incendio spento da squadre dei vigili del fuoco di Bologna e Modena.

Oltre ai pompieri sono intervenuti i soccorsi, sanitari e meccanici, la Polizia stradale e il personale della direzione 3 tronco di Bologna di Autostrade per l’Italia.

Autostrade per l’Italia informa che risulta riaperto il tratto in direzione Milano, mentre quello verso Bologna e’ ancora chiuso e sta determinando code anche di dieci chilometri. Ai viaggiatori incolonnati si stanno distribuendo bottigliette d’acqua. A causa del danneggiamento delle barriere centrali il traffico in direzione Milano circola comunque su tre delle quattro corsie disponibili e si registrano tre chilometri di coda. Sono invece ancora in corso le operazioni di recupero dei mezzi pesanti e il ripristino della viabilità nel tratto in direzione Bologna – nell’impatto dei veicoli è stato disperso un carico di candeggina – dove ci sono code di nove chilometri in corrispondenza dell’uscita di Modena Nord e di dieci chilometri in corrispondenza dell’uscita di Modena Sud. Autostrade invita a chi viaggia verso Bologna di percorrere strade alternative.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.