L’ex premier francese Francois Fillon e la moglie, Penelope Fillon, sono stati dichiarati colpevoli di aver utilizzato fondi pubblici per pagare alla stessa donna e ai figli impieghi fittizi. Penelope Fillon è stata condannata come complice a 3 anni di carcere con la condizionale, mentre l’ex premier a 5 anni, di cui tre con sospensione condizionale della pena. Quel lavoro ha fruttato alla famiglia oltre un milione di euro dalla fine del 1998.

Lo scandalo era esploso sui media francesi tre mesi prima delle presidenziali del 2017, quando Fillon era il favorito nella corsa. Il crollo nella reputazione lo aveva portato ad arrivare terzo, mentre a vincere era stato Emmanuel Macron. Fillon è stato primo ministro dal 2007 al 2012, ha poi lasciato la politica nazionale.

Leggendo la sentenza, il giudice del tribunale di Parigi ha spiegato che “la signora Fillon è stata assunta per una posizione del tutto inutile e gli stipendi ricevuti sono stati largamente sproporzionati rispetto al lavoro realmente svolto”. Francois e Penelope Fillon, che hanno annunciato appello contro la sentenza, dovranno rimborsa un milione di euro all’Assemblea nazionale francese.