Una ‘classifica’ sempre più corta tra le principali forze politiche del Paese. È quella che emerge dal sondaggio realizzato da Ipsos per il Corriere della Sera, che vede la Lega ancora primo partito ma in lieve calo rispetto al maggio scorso, con i ‘rivali’ del Partito Democratico distanti 4 punti, mentre il Movimento 5 Stelle è la forza politica che vede salire di più il proprio consenso.

LE INTENZIONI DI VOTO – La Lega, secondo il sondaggio Ipsos, si conferma il primo partito nelle intenzioni di voto: il Carroccio viene stimato al 24% (-0,3%), lontanissimo dal 33,3% del giugno dello scorso anno. Il Partito Democratico vede calare invece il suo consenso, schiacciati dal protagonismo del premier Giuseppe Conte, scendendo al 20,4% (-0,8%). A guadagnare maggiormente dall’attuale quadro politico è quindi il Movimento 5 Stelle, che risale al 18% (+0,7%).

Sempre nel centrodestra Fratelli d’Italia è sostanzialmente stabile al 16,3%, guadagnando lo 0,1% nell’ultimo mese. Dietro ci sono gli azzurri di Forza Italia, passata dal 7,4 al 7,2%.

Azione dell’ex ministro Carlo Calenda, in crescita dello 0,6% al 2,8%, ha quasi raggiunto Italia Viva (2,9%), col movimento di Matteo Renzi che non riesce a sfondare nell’elettorato. Tra gli altri partiti sotto quota tre per cento ci sono La Sinistra (2,3%), Europa Verde (1,9%), +Europa (1,4%), mentre la quota di astenuti e indecisi raggiunge il 43,7%.