Una strage, l’ennesima, negli Stati Uniti. Sono almeno sei le vittime e 15 i feriti, ma il bilancio è ancora provvisorio, di una sparatoria avvenuta a Sacramento, in California, alle due di notte ora locale.

La tragedia si è verificata verso la chiusura dei bar, quando la polizia è stata chiamata per la presenza di una persona che sparava nell’area tra la 10/ma strada e K street.

Secondo alcune testimonianze un uomo all’interno di un’auto avrebbe aperto il fuoco contro la folla vicina al ristorante ‘El Santo’ prima di dileguarsi. In pochi secondi sarebbero stati esplosi circa 50 colpi.

Attualmente è ignoto lo stato del sospetto autore della sparatoria. Sui social sono comparsi anche dei video di una rissa durante il momento della sparatoria, ma non è chiaro se i due episodi siano collegati.

(In aggiornamento)

Secondo le informazioni diffuse via Twitter dal dipartimento di polizia di Sacramento, le sei vittime sono stati dichiarate morte sul posto. Morti che sono stati trovati in più luoghi, segno che probabilmente hanno tentato la fuga ma che sono stati raggiunti dai colpi esplosi dal killer.

Redazione