Un altro sacerdote, direttore della provincia religiosa “Madre della Divina Provvidenza”, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Napoli per false dichiarazioni rese ai magistrati nell’ambito dell’inchiesta che lo scorso 20 dicembre ha portato all’arresto di don Gerolamo Roberto Filippini, sacerdote della Congregazione di don Orione, per violenza sessuale continuata commessa ai danni di una persona disabile.

Secondo quanto emerso dalle indagini, don Filippini, che all’epoca ricopriva il ruolo di vicedirettore dell’Istituto don Orione, centro di riabilitazione presente a Ercolano (Napoli), avrebbe approfittato di una persona affetta da problemi psichici, per la quale faceva da amministratore di sostegno.


La stessa vittima, nel corso di un incidente probatorio, ha confermato le violenze subite. Inoltre nel corso dell’interrogatorio sarebbero emerse altri abusi commessi nei confronti di altre persone ospiti del centro di riabilitazione.