Un aereo militare con 38 persone a bordo è scomparso lunedì dopo essere decollato dal sud del paese, diretto verso una base in Antartide. La notizia è stata confermata in una nota dall’Aeronautica cilena, che ha specificato come l’aereo “C-130 Hercules è decollato alle 16.55 (19.55 GMT) dalla città di Punta Arenas alla base antartica del Presidente Eduardo Frei”. L’Aeronautica ha inoltre comunicato di considerarlo “distrutto”: “L’Aeronautica militare cilena comunica che, dopo sette ore da quando ha perso il contatto radar, considera distrutto l’aereo C-130 Hercules”, si legge nella nota.

Sul velivolo viaggiavano 17 membri di equipaggio e 21 passeggeri, inclusi 3 civili. Il C-130 Hercules stava svolgendo attività di supporto logistico e di trasferimento del personale verso una base antartica per ispezionare una conduttura di rifornimento del carburante galleggiante.

In un tweet il presidente cileno Sebastian Piñera si è detto “sgomento” e ha annunciato il suo prossimo arrivo a Punta Arenas, assieme al ministro degli Interni Gonzalo Blumel, per incontrare il ministro della Difesa Alberto Espina e monitorare la missione di ricerca e salvataggio.