È stato aggredito da tre persone sull’autobus dell’Atac in servizio sulla linea Roma-Viterbo. Ad evitare il peggio per il 19 enne romano sarebbe stato il conducente del mezzo che è andato in suo aiuto chiamando i carabinieri e fermando il mezzo a Morlupo. «Il nostro autista Mauro, in servizio sabato sera sul bus navetta Roma-Viterbo, ha messo in salvo un passeggero, vittima della pesante aggressione di tre uomini». Lo si legge in un post di Atac su Facebook in cui si legge anche che il ragazzo, «all’altezza della fermata corrispondente alla stazione Morlupo, stava per essere trascinato fuori dal bus a calci e pugni, quando il nostro conducente è intervenuto in sua difesa, mettendolo in sicurezza all’interno del mezzo e chiedendo tempestivamente l’intervento delle forze dell’ordine. L’arrivo dopo pochi minuti di una pattuglia e dell’ambulanza ha consentito il trasferimento della vittima all’ospedale Villa San Pietro. Il vertice dell’azienda ha immediatamente espresso gratitudine al nostro collega e vicinanza al ragazzo». Il 20enne ha riportato una prognosi di 10 giorni e ha presentato denuncia ai carabinieri della stazione di Rignano Flaminio che stanno indagando per risalire all’identità degli autori.

Redazione