In sella allo scooter poi risultato rubato, hanno forzato un posto di controllo organizzato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante in piazza Vittorio Emanuele II, dandosi alla fuga. Durante l’inseguimento, due uomini di 25 e 36 anni, hanno effettuato numerose manovre pericolose, imboccando vie del quartiere contromano e riuscendo, solo in un primo momento, a darsi alla fuga a piedi dopo aver abbandonato il motociclo.

I Carabinieri hanno iniziato una battuta di ricerche in tutta la zona, fin quando, in un esercizio di vicinato di via Labicana, hanno sorpreso i due soggetti mentre stavano cambiando gli indumenti che indossavano per tentare di passare inosservati una volta tornati in strada. L’escamotage, loro malgrado, non è andato a segno e i due uomini, il più giovane 25enne nato in Germania e il 36enne nato in Argentina, entrambi cittadini italiani e residenti a Roma, sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e guida pericolosa.

Nei loro confronti è scattata anche la denuncia a piede libero con l’accusa di ricettazione dello scooter, risultato rubato ad ottobre dello scorso anno.

Redazione