Una situazione sfuggita di mano che ha costretto all’intervento drastico dell’Asl. È diventata un’emergenza la situazione all’interno della casa-albergo “La casa di Mela” di Napoli, nel quartiere Fuorigrotta, dove a seguito di tre decessi e 24 casi di positività al Coronavirus tra i 40 ospiti, l’Asl Napoli 1 Centro ha disposto il trasferimento degli ospiti a tutela della loro stessa salute.

Dalle verifiche effettuate sono infatti emerse condizioni igienico-sanitarie non adatte al proseguo dell’attività rispetto alle attuali condizioni di salute dei pazienti, molti dei quali risultati positivi al Covid-19.

“Abbiamo disposto un intervento ad horas da parte di una task force del 118 in sinergia con il Distretto Sanitario di base e l’Unità Operativa di Prevenzione Collettiva, con il compito di aggiornare il quadro clinico dei singoli pazienti che, a seconda delle esigenze, saranno trasferiti nelle strutture più appropriate”, spiega il direttore Generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva.

I pazienti risultati positivi al Coronavirus saranno ricoverati negli appositi reparti del Loreto Mare, mentre in altre strutture quelli che non hanno contratto il virus. I pazienti che invece non hanno bisogno di cure ospedaliere saranno invece ospitati in altre strutture private con disponibilità di posti letto a seguito degli indirizzi dei giorni scorsi degli uffici regionali.