Ha marcato Michael Jordan, il più forte cestista di tutti i tempi, in una finale Nba, ma oggi Cedric Ceballos sta affrontando la sua partita più difficile: quella contro il Coronavirus. L’ex giocatore Nba, per 11 protagonista nella lega più importante del mondo di basket e All Star nel 1995, è ricoverato in un letto d’ospedale, in terapia intensiva.

Fa impressione la foto postata sui social dallo stesso Cedric in cui l’ex ala piccola, scelto al Draft del 1990 dai Phoenix Suns, si fotografa con gli occhi lucidi che spuntano sotto la maschera per l’ossigeno. “Al 10° giorno di terapia intensiva, il Covid-19 mi sta prendendo a calci — è il suo messaggio sui social -. Chiedo a tutti, familiari, amici, tifosi, di pregare per me e per il mio ricovero. Se in passato vi ho fatto qualcosa, permettetemi di scusarmi pubblicamente. Ma la mia battaglia non è finita”.

Ceballos lo scorso 27 agosto aveva già annunciato di aver contratto il virus, ma in quel momento era ancora a casa. Poi la situazione è precipitata e il 52enne ex cestista, nato alle Hawaii il 2 agosto 1969, è stato ricoverato in ospedale.

Tanti i messaggi di incoraggiamento arrivati a Cedric da parte di tifosi ma soprattutto da ex compagni di squadra: da Steve Nash a Baron Davis, da Paul George a Kenyon Martin, da Pau Gasol alla proprietaria dei Los Angeles Lakers Jeanie Buss.

LA CARRIERA E LA VITA PRIVATA – Cedric Ceballos nell’arco della sua lunga carriera ha disputato 609 partite in Nba tra il 1990 e il 2001. Una carriera iniziata ai Phoenix Suns, che lo avevano scelto al Draft con la 48esima scelta. In Texas Cedric vince la gara delle schiacciate dell’All Star Game del 1992 e raggiunge la finale contro i Chicago Bulls di Michael Jordan l’anno successivo, perdendo la serie 4-2.

Nel 1994 il passaggio ai Los Angeles Lakers, dove per la prima volta e unica volta viene convocato per la partita dell’All Star nell’anno in cui vive la migliore stagione a livello realizzativo. Dopo Los Angeles Cedric giocherà anche a Dallas, Detroit e Miami.

Cedric Ceballos è anche parente di Kobe Bryant, il ‘Black Mamba’ tragicamente scomparso in un incidente in elicottero il 26 gennaio 2020. I loro nonni erano infatti fratelli: a Kobe, dopo il decesso, Cedric aveva dedicato foto e post di loro due insieme sorridenti.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.