Una strage di famiglia, a quanto ricostruito finora, e caccia all’uomo nel tarantino. Un uomo di 61 anni di Massafra ha telefonato ai carabinieri oggi pomeriggio dicendo di aver ucciso la moglie e la suocera. A coltellate. Pugnalate a morte.  Scattata la caccia all’uomo, che ancora non è stato rintracciato, in tutta la provincia.

Le donne sono state trovate senza vita in un appartamento del rione San Francesco. Avevano 66 e 100 anni. Ritrovati sui cadaveri delle donne diversi fendenti all’altezza della gola. I due corpi in una pozza di sangue. La chiamata dell’uomo intorno alle 17:30 di questo pomeriggio. Il 61enne, che si chiama Antonio Granato, residente in Via Da Vinci, avrebbe lasciato intendere di volersi togliere la vita. Sul posto i carabinieri, il pubblico ministero di turno e il medico legale.

La strage, a quanto ricostruito, alla fine di un acceso diverbio, scrive Lapresse. In corso nell’abitazione i rilievi della sezione scientifica dell’arma e del medico legale, alla presenza del pubblico ministero di turno presso la procura di Taranto, Marco Colascilla Narducci e del comandante provinciale dei carabinieri Luca Steffensen.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.