È morto all’età di 77 anni Terry Jones, membro fondatore del gruppo comico britannico Monty Python, diventati delle star globali tra gli anni Sessanta e Settanta. Nel 2015 gli era stata diagnosticata un’afasia primaria progressiva, condizione che porta alla perdita di capacità linguistiche. L’avanzare della malattia aveva reso impossibile per Jones rilasciare intervista dal 2016.

A comunicare la notizia è stata la famiglia del regista di film come “Brian di Nazareth” e “Il senso della vita“. Jones tra l’altro avrebbe ricevuto un premio speciale dai BAFTA Cymru per celebrare il suo contributo al mondo della televisione e del cinema.

“Abbiamo perso tutti un uomo gentile, divertente, caloroso, creativo e veramente amorevole, la cui unicità senza compromessi, l’intelletto implacabile e lo straordinario umorismo hanno divertito diversi milioni di persone in sei decenni”, si legge in una nota della famiglia.

Assieme ai suoi compagni del gruppo Monty Python ha cambiato il modo di fare umorismo. Jones fu il primo a conoscere Michael Palin in una compagnia teatrale universitaria a Oxford: con lui iniziò a produrre gli sketch comici, mentre alla BBC incontrò gli altri Monty Python John Cleese, Graham Chapman e Eric Idle.