La camorra torna a sparare e a uccidere in provincia di Napoli. Un agguato a colpi di arma da fuoco è avvenuto nel pomeriggio, poco prima delle 14, ad Acerra, in via del Calzolaio. A pochi passi da casa, raggiunto da colpi d’arma da fuoco sparati da due uomini a bordo di uno scooter, è morto Pasquale Tortora, 55 anni, fratello del boss Domenico Tortora.

L’agguato, secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, è avvenuto praticamente sotto la sua abitazione, in pieno centro ad Acerra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini sul delitto. Sempre ad Acerra lo scorso dicembre era stato ucciso Giuseppe Avventurato, 48enne freddato sotto la sua abitazione.

L’ipotesi al vaglio è che l’omicidio di Tortora sia riconducibile alla ‘guerra’ in atto per il controllo delle zone di spaccio ad Acerra.