Una esplosione si è verificata nel centro di Madrid: la deflagrazione ha distrutto quasi completamente i tre piani superiori di un edificio provocando, secondo quanto riferito da El Pais, almeno due morti e sei feriti. Il bilancio delle vittime è stato confermato dal sindaco di Madrid José Luis Martínez-Almeida, che si è recato sul posto.

I servizi di emergenza di Madrid affermano che squadre di soccorso, vigili del fuoco e polizia stanno lavorando sul posto, in calle de Toledo, dopo l’esplosione che testimoni hanno descritto come “estremamente rumorosa”. Video e immagini condivisi sui social hanno mostrato una torre di fumo che s’innalza da un edificio e macerie sparse nella via centrale di Madrid. L’emittente pubblica spagnola TVE ha specificato che l’esplosione è avvenuta in un edificio vicino a una casa di cura.

https://video.ilriformista.it/forte-esplosione-a-madrid-sventato-edificio-almeno-2-morti-gI2cM1vdEN

Leire Reparaz, che vive vicino a Puerto de Toledo, un punto di riferimento locale, ha detto all’Associated Press di aver sentito una forte esplosione. “Non sapevamo da dove provenisse il suono. Pensavamo tutti che fosse dalla scuola. Siamo saliti sulle scale fino alla cima del nostro edificio e abbiamo potuto vedere la struttura dell’edificio e molto fumo grigio”, ha sottolineato.

Detriti provocati dall’esplosione sono caduti anche in un giardino di una scuola adiacente, ma senza provocare feriti, con i bambini immediatamente portati al sicuro. Secondo prime informazioni l’esplosione sarebbe stata provocata da una fuga di gas, anche se sono ancora in fase di accertamento.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez commentando su Twitter la tragedia che ha colpito Madrid ha spiegato che “le autorità restano in attesa delle informazioni che ci arrivano, sperando che, nonostante le immagini scioccanti, non dovremo piangere nessuna vittima”.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.