Una “marea bianca” fatta di cocaina. È quella che ha invaso in questi giorni la costa francese atlantica, dalla Loira fino al dipartimento delle Landes, una striscia di costa di oltre 500 chilometri.

A causarla, secondo quanto riporta il giornale britannico Guardian, sarebbe stata un carico di droga perso da una barca di narcotrafficanti. Centinaia di imballaggi contenenti la polvere bianca sono comparsi sulla costa, tanti piccoli pacchi per un valore complessivo che si aggira sui 60 milioni di euro, tanto che le autorità locali sono state costrette a ‘blindare’ la costa per impedire agli sciacalli di raccogliere il carico.

L’ipotesi che la cocaina sia stata persa da una barca di narcos è portata avanti da esperti e dal procuratore di Rennes Philippe Astruc: “In termini di quantità raccolta siamo nell’ordine di altri sequestri”. Il riferimento è a due episodi simili avvenuti nel 2015 in Francia, quando vennero sequestrate due spedizioni di cocaina da 1,6 e 1,4 tonnellate in barca a Le Havre.