Dal 1959 è un punto di rifermimento per l’olio extravergine top in Italia. Un’azienda familiare che ha conservato i valori e la qualità di un tempo. Come pochi nella nostra Regione. Ora lo storico oleificio dei fratelli Narducci, capitanato da Isidoro Narducci, ha ricevuto la massima onorificenza per il settore arrivando al primo posto nel Lazio per il fruttato medio.

LA STORIA

Nato e sviluppato nel cuore della Sabina Romana da Mario Narducci, precursore, appassionato dell’olivicoltura di qualità e figura imprenditoriale di spicco sin dai primi anni del novecento. Più precisamente, l’azienda degli odierni fratelli Narducci, è sita a Moricone, piccolo centro di quasi 3000 abitanti in provincia di Roma capitale, in zone collinari a circa 300 m sul livello del mare. Terre fertili dal clima propizio per l’agricoltura in generale. Oggi le nuove generazioni hanno fatto crescere e maturare l’azienda, fino ad arrivare al primo posto regionale. E dire che i concorrenti erano davvero di primo livello: nella sabina, infatti, l’olio è una materia prima assoluta.

La famiglia Narducci durante la premiazione

L’AZIENDA

L’azienda è un fulcro centrale per quanto riguarda la produzione e l’eccellenza olearia della zona di Moricone (in via Stanislao Aureli, 2). Vengono condotti circa 15 ettari che contano un migliaio di piante di varietà autoctone. Un impianto di estrazione di moderna concezione e sale di stoccaggio ed imbottigliamento all’avanguardia. Una unica filiera, che consente di monitorare e controllare la materia prima dall’inizio alla fine del ciclo produttivo. Esperienza e passione da parte di tutto lo staff fa si che la specializzazione e le tecniche di produzione siano sempre aggiornate e al top. Questa l’unica strada scelta per la creazione di oli extravergine di oliva eccellenti. Oliveti, frantoio, laboratori e prodotti sono certificati Sabina DOP.

Redazione