“Ho fatto un grave errore, una cosa bruttissima. Per questo ho pagato e adesso sono un’altra persona”. Rosario Soriano adesso ha 19 anni. È lui il ragazzo che due anni fa sfregiò la professoressa Franca Di Blasio durante una lite in classe. Successe nell’Istituto Majorana-Bachelet di Santa Maria a Vico, nel Casertano, a inizio febbraio 2018, e il fatto riempì per giorni le pagine di tutti i giornali nazionali. Rosario aveva in tasca un coltellino con cui si avventò contro la sua insegnante di Italiano. Un drammatico episodio che poteva finire anche molto peggio. Di questo Rosario è molto consapevole. “Ho fatto una cosa bruttissima – dice pensando alla prof – adesso le vorrei chiedere scusa di persona per farle vedere che sono davvero pentito e cambiato, ci tengo tanto. Ma lei non vuole”.

CONTINUA A LEGGERE sul Riformista Napoli

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.