“Ho fatto un grave errore, una cosa bruttissima. Per questo ho pagato e adesso sono un’altra persona”. Rosario Soriano adesso ha 19 anni. È lui il ragazzo che due anni fa sfregiò la professoressa Franca Di Blasio durante una lite in classe. Successe nell’Istituto Majorana-Bachelet di Santa Maria a Vico, nel Casertano, a inizio febbraio 2018, e il fatto riempì per giorni le pagine di tutti i giornali nazionali. Rosario aveva in tasca un coltellino con cui si avventò contro la sua insegnante di Italiano. Un drammatico episodio che poteva finire anche molto peggio. Di questo Rosario è molto consapevole. “Ho fatto una cosa bruttissima – dice pensando alla prof – adesso le vorrei chiedere scusa di persona per farle vedere che sono davvero pentito e cambiato, ci tengo tanto. Ma lei non vuole”.

CONTINUA A LEGGERE sul Riformista Napoli