Una donna di 41 anni, Desirèe Luciani, è morta stamani travolta dalla macchina guidata dalla figlia 14enne a Giulianova, in provincia di Teramo. La madre, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, intervenuti dopo la chiamata di un vicino di casa, sarebbe stata travolta in retromarcia. Si è trattato di un incidente ma ci sarebbe stato un litigio e, nella concitazione, la ragazzina, senza il permesso, avrebbe ingranato la marcia e travolto la donna mentre l’auto usciva dal cortile verso la strada, probabilmente a velocità sostenuta. La donna è morta schiacciata contro un muretto di recinzione di un’abitazione.

E’ successo in una traversa del lungomare a Giulianova. La vittima, originaria di Chieti, era residente nella cittadina teramana. La figlia, ancora sotto choc, si trova in ospedale. Un rapporto sull’accaduto è stato trasmesso alla procura presso il tribunale dei minorenni dell’Aquila.

Si tratta dell’ennesima tragedia per la famiglia di Desirèe Luciani, vittima dell’incidente mortale. Due anni fa il fratello di Desirèe, il noto chef Francesco Luciani, è morto a Chieti in un incidente stradale investito da un ‘auto guidata da un uomo risultato poi ubriaco.