Leonardo Di Caprio oltre ad essere uno degli attori più famosi di Hollywood, è apprezzato anche per la sua spiccata sensibilità. In particolare è nota la sua attenzione nei confronti dell’ambiente e dei cambiamenti climatici, tant’è che ha incoronato la giovane attivista svedese Greta Thunberg come leader del nostro tempo. Nelle ultime settimane la situazione australiana sta destando sempre più preoccupazioni, avviando il Paese ad un punto di non ritorno. I roghi che stanno avvolgendo l’Australia hanno coinvolto tutta la popolazione mondiale che osserva questa triste situazione con preoccupazione. Ma di certo Leonardo Di Caprio non poteva restare a guardare. Attraverso la sua associazione ambientalista, la Earth Alliance Foundation, ha infatti donato 3 milioni di dollari per assistere i vigili del fuoco che spengono gli incendi in Australia con l’iniziativa AustraliaWildfireFund.

L’INIZIATIVA – Leonardo Di Caprio ha fondato la Earth Alliance Foundation un anno fa, un’organizzazione no-profit volta a combattere in ogni modo possibile il fenomeno dei cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità sul pianeta. In realtà la star hollywoodiana non è l’unica celebrità artefice della creazione dell’associazione, ma insieme all’attore ci sono anche Brian Sheth e Laurene Powell Jobs, vedova ed erede del creatore di Apple Steve Jobs. Sulla pagina Instagram l’associazione scrive:Earth Alliance, creata nel 2019 da LeonardoDiCaprio, Laurene Powell Jobs e Brian Sheth, ha lanciato #AustraliaWildfireFund, un impegno da 3 milioni di dollari per sostenere gli sforzi antincendio critici nel Nuovo Galles del Sud, aiutare le comunità locali più colpite dagli incendi, consentire il salvataggio della fauna selvatica e recupero, e supportare il ripristino a lungo termine di ecosistemi unici. Unisciti a noi nel supportare questi sforzi critici”.

 

 

Nel messaggio postato sull’account ufficiale della fondazione, viene specificato che come partners ci saranno le organizzazioni Aussie ArkBush Heritage, e Wires Wildlife Rescue che si impegneranno affinché le donazioni vengano utilizzate non solo per assistere i vigili del fuoco, supportare le comunità colpite e aiutare gli animali, ma anche per implementare soluzioni a lungo termine. L’intento infatti è quello di ripopolare gli ecosistemi distrutti dalle fiamme, incrementare la resistenza climatica e ridurre il rischio di incendi futuri.