Una doppia scossa di terremoto che fa tremare il nord Italia e il Mezzogiorno. Sono quelle registrate dai sismografi dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, in provincia di Modena e Cosenza.

La prima, avvenuta alle 5:49 di questa mattina, è stata avvertita chiaramente in Emilia Romagna: l’epicentro è stato rilevato nella piccola città di Zocca con una magnitudo di 3.3, ad una profondità di 26 chilometri.

La seconda, di magnitudo 4.4, è stata invece segnalata dall’Ingv alle 7:30 del mattino nel mar Tirreno, nello specchio d’acqua che bagna la costa cosentina. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia , il sisma ha avuto ipocentro a circa 200 km di profondità ed epicentro a 58 km da Lamezia Terme (Catanzaro).

Attualmente non si segnalano danni a cose o persone, ma sono centinaia le persone che hanno avvertito le due scosse, come evidente anche dalle tante segnalazioni presenti sui social network.

(in aggiornamento)

Redazione