Temeva di essere contagiata dal coronavirus e decide di non allattare a sufficienza la figlia che muore presumibilmente per malnutrizione dopo poco meno di un mese di vita: aveva 29 giorni. Il dramma in provincia di Salerno.

Saranno le indagini della procura di Nocera Inferiore a far luce sul comportamento dei genitori della piccola, residenti ad Angri (Salerno). Oltre al rischio covid di cui temeva la mamma, un medico avrebbe riferito che i genitori non avevano soldi a sufficienza per poter comprare il latte.

Le neonata è stata portata all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore solo pochi giorni fa, quando le sue condizioni erano già disperate.

I medici del pronto soccorso – secondo quanto riportato dai quotidiani “Il Mattino” e “Metropolis” – sono riusciti a stabilizzare la neonata ricoverandola nel reparto di terapia intensiva, ma ieri mattina, giovedì 3 dicembre, la piccola è deceduta.

Sulla vicenda indagano i carabinieri, coordinati dalla procura presso il tribunale dei minori di Salerno. La Procura nocerina ha disposto l’autopsia.

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.