Un Ordine professionale che guarda al futuro, che si adegua tecnologicamente, che semplifica la burocrazia a vantaggio dell’efficacia, che progetta nuove e più efficienti modalità di formazione continua. E’ il quadro che emerge dall’Assemblea generale degli iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli per l’approvazione dei bilanci consuntivo 2021 e preventivo 2022, riunita nell’aula magna del Campus Federiciano di San Giovanni a Teduccio.

Via libera ai conti, approvati a larghissima maggioranza – 111 voti favorevoli e 2 contrari – dopo le relazioni del Presidente Edoardo Cosenza, del Consigliere Segretario Gennaro Annunziata, della Tesoriera Ada Minieri e un dibattito con gli iscritti. L’assemblea 2022 è stata la prima convocata dal nuovo Consiglio dell’Ordine eletto a settembre 2021.

Come ha evidenziato il Presidente Cosenza, l’Ordine di Napoli rimane largamente secondo in Italia per iscrizioni (oltre 13 mila) davanti a Milano e dopo Roma. Inoltre da quest’anno la Campania – con i suoi cinque Ordini Provinciali – diventa seconda regione d’Italia per numero di iscritti, superando il Lazio, seconda solo alla Lombardia.
Sul fronte della formazione continua obbligatoria dal 1° giugno 2021 al 31 maggio 2022 sono stati organizzati 123 eventi formativi di cui 89 gratuiti (il 72 per cento del totale). Anche nell’ultimo anno la maggior parte degli eventi (68) è stata organizzata a distanza (in modalità Fad), sulla piattaforma digitale Cisco WebEx di cui l’Ordine ha acquistato i diritti fin dall’aprile 2020 per venire incontro alle esigenze di aggiornamento, malgrado le restrizioni imposte dall’emergenza-Coronavirus.

Gli eventi in presenza – dopo il lungo stop imposto dalla pandemia – sono stati 55 e ciò conferma la tendenza verso un modello formativo misto, ossia combinato con la modalità on line. Nello stesso periodo è stato erogato un totale di 48.415 crediti, per un monte di 601 ore di formazione, con oltre 15 mila partecipazioni registrate.
Si sta lavorando inoltre a una nuova piattaforma per la formazione asincrona a distanza, che quindi renderà possibile in qualsiasi momento da parte degli iscritti la fruizione on line dei contenuti formativi.

Durante l’assemblea il Consigliere Segretario Annunziata ha illustrato i progetti già implementati e in itinere per la maggiore efficienza degli uffici, tra cui la digitalizzazione delle pratiche degli iscritti, la semplificazione per il rilascio dei certificati e il tesserino elettronico introdotto ormai da tempo (che consente l’accesso a numerosi servizi, e il cui rilascio non è subordinato alla restituzione del vecchio tesserino cartaceo, cimelio caro a molti professionisti).

Il Presidente Edoardo Cosenza ha infine annunciato che nei prossimi mesi riprenderanno alcuni appuntamenti che erano stati interrotti a causa della pandemia, come il periodico benvenuto ai nuovi iscritti da parte dei consiglieri e la cerimonia per il riconoscimento del titolo di Senatore (45 anni dalla laurea) e Senatore Emerito (50 anni dalla laurea) dell’Ordine.