I Carabinieri della Stazione di Roma Garbatella hanno arrestato in flagranza di reato un italiano, di 32 anni, con l’accusa di atti osceni e tentata violenza sessuale. I militari hanno effettuato una mirata attività investigativa, a seguito di diverse segnalazioni giunte da alcune donne vittime di atti di violenza avvenuti nei pressi della metropolitana della linea B, fermata Garbatella. Ieri mattina l’uomo sceso da un convoglio della metro B, dopo aver individuato la vittima, vicino alla scala d’uscita, si è avvicinato masturbandosi e tentando di afferrarla al fianco, non riuscendoci. La vittima di fatto era una Carabiniere donna in borghese che si è subito qualificata mettendo in fuga il maniaco. A poca distanza, notata la scena, e intervenuto subito un secondo militare in borghese e anche una pattuglia di supporto che stava attendendo fuori dalla metro. In pochi istanti il 32enne è stato accerchiato ed ammanettato e condotto in caserma. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il “maniaco” è stato poi accompagnato presso il carcere di Regina Coeli. Le indagini dei Carabinieri della Garbatella proseguono, con la collaborazione di quelli della Stazione San Paolo e del Nucleo Operativo della Compagnia Eur, alla luce del materiale rinvenuto nel corso della perquisizione estesa al domicilio dell’arrestato.

Redazione