“Il primo nero in Senato lo abbiamo eletto noi della Lega, quindi a me stanno estremamente simpatici quelli perbene”. Divertente siparietto tra Matteo Salvini e lo youtuber Tay Vines, originario del Togo. Fingendosi un giornalista di una rivista inventata, tale “Africanet.com”, Vines ha intercettato il leader della Lega all’uscita di Montecitorio tentando di baciarlo come “segno di pace e integrazione”.

L’ex ministro dell’Interno ha prontamente evitato “l’assalto” commentando con un sorriso: “Bacio in bocca no, che schifo. Preferisco altri baci, non perché sei nero ma permettimi di baciare chi mi pare”. Lo youtuber non si è dato per vinto: “Siccome questo non le piace, possiamo provare la presa del big bamboo”, ha scherzato Vines toccandogli il sedere. “Ma che schifo, lascia stare il sedere”, ha concluso Salvini salutando Vines: “Amico mio, buona fortuna”.