Stava percorrendo via Cuma in moto, nel primo pomeriggio di giovedì 1 aprile, quando si è scontrato frontalmente con un’auto che, stando a una prima, parziale, ricostruzione, gli avrebbe tagliato la strada. Tragedia a Bacoli (Napoli) dove un ragazzo di 27 anni, Giuseppe Somma, ha perso la vita nel corso di un incidente drammatico.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i carabinieri che sono a lavoro per ricostruire la dinamica ed accertare eventuali responsabilità del conducente della vettura coinvolta nel sinistro. Immagini agghiaccianti stando ad alcune testimonianze di persone che si trovavano in strada al momento dell’incidente: “E’ stato terribile. Non si può spiegare. Eravamo 5 o 6 di noi a chiamare ininterrottamente i soccorsi. Dopo 30 minuti sono arrivati” commenta un uomo che poi aggiunge: “Nel frattempo un giovane medico è scaso da un’auto e ha fatto il massaggio cardiaco tutto il tempo fino all’arrivo dei soccorsi”.

All’arrivo dell’ambulanza il giovane era purtroppo già deceduto per le gravi ferite riportate in seguito alla caduta. Giuseppe era il titolare di un’officina di riparazione e assistenza navale.  “È un dolore atroce – ha scritto il sindaco Josi Gerardo della Ragione – Bacoli piange la scomparsa di un suo giovane figlio che, poche ore fa, ha perso la vita in un tragico incidente stradale. Mi stringo, da sindaco, e da padre, al dolore della mamma, del papà, della famiglia tutta, degli amici. Nel giorno dei funerali, interpretando il sentimento di sofferenza che sta segnando tutta la nostra comunità, sarà proclamato il lutto cittadino. Siamo vicini a chi soffre, con il silenzio e la preghiera”.

Redazione