L’Iran ha scoperto un nuovo giacimento di petrolio contenente 53 miliardi di barili di greggio: lo ha annunciato il presidente Hassan Rouhani. Si tratta di una scoperta che aumenterebbe le riserve accertate dell’Iran di circa un terzo. Il campo copre 2.400 chilometri quadrati (926 miglia quadrate) e si trova nella provincia sud-occidentale dell’Iran del Khuzestan, ha detto Rouhani in un discorso trasmesso dalla televisione di Stato.

“Gli Stati Uniti dovrebbero sapere che l’Iran è un paese ricco. Nonostante le sanzioni crudeli, i lavoratori e gli ingegneri iraniani hanno scoperto un nuovo giacimento petrolifero”, ha detto il presidente iraniano, citato dall’agenzia di stampa ufficiale iraniana “Irna”, facendo riferimento alle sanzioni statunitensi dopo il collasso dell’accordo sul nucleare.

Il nuovo campo petrolifero potrebbe diventare il secondo più grande del Paese dopo quello di Ahvaz che contiene 65 miliardi di barili.