Il centralino della Polizia stradale di Orvieto ha continuato a squillare ininterrottamente da quando, il 25 aprile, una pattuglia ha soccorso una famiglia senza più cibo e denaro lungo un’area di servizio. In tanti si offrono di dare aiuto a quei due genitori che si erano messi in viaggio verso il Trentino per sottoporre la figlia più grande, di quattro anni, a una visita oncologica.

La famiglia, ferma da ore nell’area di servizio di Fabro est, era stata segnalata alla Polstrada. Una volta arrivati sul posto, gli agenti hanno ascoltato il racconto del padre che intanto cercava di consolare le figlie in lacrime. Con lo scoppio della pandemia la sua famiglia, in Italia da oltre vent’anni, ha dovuto affrontare gravi difficoltà economiche. Lui ha perso il lavoro da fornaio e ha dovuto dar fondo ai suoi risparmi che sono presto finiti.

Gli agenti hanno quindi organizzato una colletta lampo per comprare cibo e carburante alla famiglia e assicurare così il viaggio fino Trentino.