Bastano un paio di secondi e passa da 6.7 a 7.4 pollici, “allargandosi” orizzontalmente. Il nuovo smartphone Oppo X 2021, annunciato dall’omonima impresa cinese, rivoluziona il mercato della telefonia con una novità fino ad oggi inedita. Facendo uno “swipe” dal basso verso l’alto sul pulsante di accensione, oppure con un doppio click, il dispositivo inizia a traslare, srotolandosi come fosse una pergamena e rendendo molto più grande il display. Il movimento è reso possibile da un meccanismo formato da una piastra a lamelle mobili a incastro simili alle doghe di un materasso, e da due piccoli motori.

A differenza degli smartphone pieghevoli, che hanno rappresentato la prima grande rivoluzione dal passaggio al touch screen totale, un dispositivo allungabile come quello di Oppo permette di non avere sul display la piega che invece resta visibile nei modelli richiudibili anche quando sono aperti.

Un’idea che prova a vincere la sfida di un dispositivo utilizzabile sia come uno smartphone che – all’occorrenza – come un piccolo tablet. Funzionalità che può tornare utile ad esempio mentre si guarda un video o si consulta una pagina web, oppure per leggere libri in modalità ebook. Sarà possibile anche utilizzare il device in modalità “Parallel Space”, con le app che possono essere visualizzate una accanto all’altra sulle due parti del display, aumentando comodità e velocità.

Il tutto grazie al lavoro del team di ingegneri di Oppo, che hanno depositato oltre 100 brevetti sul dispositivo, di cui 12 dedicati al solo meccanismo di rotazione dello schermo, che garantisce massima funzionalità per 100mila movimenti, equivalenti a 3-5 anni a seconda dell’utilizzo.

L’azienda non ha ancora comunicato le specifiche tecniche che ha intenzione di inserire nello smartphone, come batteria, processore, ram, memoria e fotocamera. Questo perché Oppo X 2021 è un prototipo e non è prevista ad oggi una data di uscita, anche se il nome suggerisce che il lancio sia pronto ad avvenire entro la fine dell’anno.

Non si hanno informazioni neanche sul prezzo, ma siti specializzati in telefonia prevedono che non si tratti di un dispositivo economico: il minimo della stima è sui 1200 euro, ma altri hanno azzardato picchi tra i 2.000 e i 2.400.